Marsiglia senza glutine

di Virginia

Marseille sans gluten

Marsiglia è la seconda città più grande della Francia, dopo Parigi. Storicamente importante per il suo porto, il primo nella nazione. Dumas la definiva come “il punto d’incontro di tutto il mondo”. Nel 2013 viene designata quale Capitale Europea della Cultura. Viene anche spesso chiamata la Napoli della Francia, per il traffico, i colori, l’allegria. Ma non lasciatevi suggestionare. Marsiglia è tutta da scoprire. Ogni quartiere ha una sua storia e personalità. Sicuramente il quartiere simbolo di Marsiglia è Le Panier, con i suoi vicoli stretti, murales, colori, panni stesi, balconcini, negozietti, botteghe artigianali, in un mix di etnie. Noi proprio qui abbiamo pernottato. Punto strategico per spostarsi comodamente a piedi. In passato era considerato un luogo malfamato, oggi riqualificato, esaltando i suoi tratti popolari. Un consiglio è di non seguire un itinerario preciso, ma di lasciarsi perdere tra i suoi vicoli, dove scoprirete tante meraviglie nascoste.
Tappa obbligatoria è la passeggiata sul Porto Vecchio di Marsiglia dove si trovano tipici ristorantini, mercatini del pesce, i negozietti del famoso Sapone di Marsiglia ed assistere a dei meravigliosi tramonti.
Per una guida più approfondita dei posti da visitare a Marsiglia vi consiglio di leggere l’articolo di Sviaggiati.

Dove mangiare senza glutine a Marsiglia

Prima di tutto per mangiare senza glutine a Marsiglia ricordatevi le due parole famose: Sans Gluten. Molti locali hanno nei menù il simbolo della spiga sbarrata e offrono piatti senza glutine, ma vi consiglio sempre di informarvi. Diciamo che la Francia non è proprio all’avanguardia sul senza glutine. Non vi nego che a Marsiglia (come a Parigi) ho avuto un pò di difficoltà nel trovare un senza glutine sicuro. Ma mai avvilirsi, ma cercare, cercare e ancora cercare!

Iniziamo questo viaggio nei sapori marsigliesi

Tra i posti dove ho mangiato devo menzionare Green Bear Coffee (ce ne sono diversi in città, questo è a La Canebiére, 123). E’ un piccolo caffè/fast food con cucina bio, vegan, vegetariana e alcune opzioni anche senza glutine. Le ragazze disponibilissime, vi consiglieranno i piatti senza glutine da poter mangiare. Inoltre sul menù sono indicati con delle lettere i piatti senza lattosio (sl), senza glutine (sg) e vegetariani (v). Io ho provato i Veggie Noodles, gli spaghetti di riso con verdure, ma anche l’insalata di quinoa con zucchine, olive e menta e due dolci, la torta al grano saraceno e marmellata di fragole e la carrot cake. Consigliato.

Altro posto informato sul senza glutine a Marsiglia è Le Bistro Venitien Chez Marie (Cours Julien, 29) un ristorante pizzeria con specialità francese, italiano e cucina Thai. Il personale vi consiglierà quali sono i piatti presenti nel menù senza glutine. C’è anche la pizza, cotta in un forno a parte dedicato (anche se è la base pronta della Schär ). Il tutto accompagnato da un buon calice di vino.

Una chicca è stata scoprire un laboratorio dolce e salato interamente senza glutine tra le stradine di Marsiglia. Una vera e propria scoperta inaspettata. Si chiama La Pepite – Laboratoire de patisserie (un laboratorio artigianale di pasticceria). Una piccola pasticceria di prodotti biologici senza glutine e senza lattosio. Il laboratorio si trova sulle alture del Porto Vecchio, nel cortile interno 145 rue Sainte, all’interno del portico. Le farine che utilizzano sono farina integrale di riso, di amaranto, di grano saraceno, di castagna, di mais e di sorgo. E’ la prima pasticceria biologica certificata, senza glutine e senza lattosio a Marsiglia. Qui potete assaggiare i biscotti tipici: le navette di Marsiglia, i biscotti provenzali ai fiori d’arancio a forma di nave. Oltre che una gran varietà di piccoli dolci monoporzioni belli da guardare (la Francia è rinomata per la sua precisione nel presentare i dolci) ma soprattutto buoni da mangiare!

I negozi dove poter trovare prodotti senza glutine sono le catene Bio c’est bon (una sorta dei nostri Naturasì). Si tratta di negozi bio ed i prezzi sono medio/alti. Ma qui troverete diverse marche senza glutine, ed è un’occasione per comprare ed assaggiare qualcosa che in Italia non si trova. Se vi posso suggerire qualcosa provate i crackers ai semi di chia e sesamo della marca Pop & Love. Buonissimi. Qui ho trovato anche una sezione molto fornita di bottiglie di birra senza glutine.
Anche nei supermercati trovate una discreta scelta di prodotti senza glutine. Vale sempre la pena farsi un giretto.

Passeggiando per le strade di Marsiglia ho scovato anche un’altra pasticceria artigianale: Oh Faon (Rue Edmond Rostand, 2) che ha colpito il mio sguardo perché i pasticcini ben decorati erano tutti in vetrinette di vetro al prezzo di 5 euro l’uno, con scritta sans gluten. Esposti tipo gioielleria. Infatti viene chiamata Boutique della pasticceria. Minimal ma d’effetto.

Un posticino carino per fare colazione è Bring Me My Coffee (Rue Saint Laurent, 18), con degli ottimi caffè e dei dolci senza glutine, come il Banana bread e il Namandier (dolce alla mandorla e fiori d’arancio). Consigliato.

Vi lascio qui altre foto. E come dico sempre: viaggiate, viaggiate e ancora viaggiate!
Vi aspetto al prossimo viaggio…

Potrebbe piacerti anche

Rispondi